4618 visitatori in 24 ore
 267 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro



Anna Maria Scamarda

Anna Maria Scamarda

La Sicilia ha adagiato la culla dei miei natali a Catania, in una notte stellata di Dicembre; mentre i festosi fuochi d'artificio salutavano l'Anno Nuovo.
L'apertura verso il mio prossimo, credo faccia parte del mio D.N.A.
E assume, per me, il significato di non chiudere il cuore nel cassetto, ... (continua)


La sua poesia preferita:
A Mugghieri dù Mari!
Bedda!
Diamanti supra a Terra.
Intra lu Stivali ca t’ànnaca
Nà lu pettu
E dù mari ca ti furria tutt’attornu.
Mbriacu dè toi maravigghi!
Bedda!
Comu na mugghieri ò nasciri dù Suli!
Tinci d’astati a maggìa dò Munnu
Pi l’occhi nnammurati dè toi...  leggi...

Nell'albo d'oro:
L’Incanto d’un piccolo borgo
Immerso fra campi di Spighe Dorate,
dove la semina, la raccolta
e la mietitura erano un Rito,
apparve al mio sguardo estasiato
l’Incanto d’un piccolo borgo...
Fatata
mi parve la scuola
a me destinata
fra occhi furbetti e decisi
a indagar la...  leggi...

La Primavera
Ha gli occhi di cielo questa primavera!
E le stelle hanno già salutato l’aurora
scomparendo dietro il sonno della luna.

Scintilla,
sul velluto di un piccolo fiore,
la rugiada...

Son desti i nidi dell’amore!
E bussano ai rami della vita!
Un...  leggi...

Azzurra Luna
Vieni,
Azzurra Luna.

T'aspettavo...

Coprimi di quiete,
colorami d'un canto di stelle.

E, d'elle, confondimi i pensieri...

Cullali nell'amàca dei tuoi seni,
avvolgili nella tua anima di seta.

Si ché, leggeri,...  leggi...

Il mio cuore cammina con voi
Il mio cuore cammina con voi
Amici
Anche quando il mio posto
Accanto al vostro
E' vuoto

E la mia anima siede silenziosa
Fra i rami degli alberi
Come una foglia sollevata dal vento

Ella ha udito i vostri canti
E i vostri cuori

E li ha...  leggi...

Il Giardino del Profeta
Che significa essere?
Già
Io me lo chiesi
Nel batter di quella pioggia
Che interrogava il vento
E il vento mi sospinse là dove
A Oriente
Sorge sempre la Luce
E mi stupì lo sguardo del Sole
Nei miei occhi
Che s'aprivano...  leggi...

Bambina Mia
Bambina mia
or che già donna
la vita noto fa
dono di te allo specchio
caro m'è il frutto
che in grembo tuo gioisce!

E mi rivedo in te
al tempo in cui una stella
dolce volle
- d'Amor -
la nostra Attesa...

Tu mi cercavi...  leggi...

La musica della speranza
Non compresi quel soffio gelido
che rapì il tuo canto per la vita...

L'impotenza smarriva i miei pensieri
sul calvario della tua agonia

Così precoce e illogica...

E ancor più
m'atterriva l'idea della tua...  leggi...

Fra le pareti del cuore
Ti cerco

Al mio risveglio ...
Dentro un raggio di sole
Quando trafigge la mia solitudine

Ti cerco

Fra le pagine di un libro
Negli occhi innocenti di bimbi
Che ascoltano il mio dire
Mentre da loro
Apprendo l'amore
Nella sua forma...  leggi...

Orfani D'Amore
Orfani d'amore,
così indifesi eppur
maestosi,
fino a toccare i cielo,
voi alberi apparite...
E par che la sorte
vi sia accetta
senza proferir
lamento alcuno.

Quasi che la speranza
v'abbandoni
nell'attender
qualcosa di...  leggi...

A piedi nudi... Pazzo d'Amore
Pazzo d'amore!
Per comprendere l'Amore...

E tu lo fosti!
E mai vi fu "pazzo"
più amato dal mondo!

E fu lo scandalo!
La Rivoluzione!
D'amore!

Così,
dentro un raggio di sole...
l'Allodola di Dio.

Ora,
nel...  leggi...

Anna Maria Scamarda

Anna Maria Scamarda
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
A Mugghieri dù Mari! (07/12/2009)

La prima poesia pubblicata:
 
Chi sono? (27/09/2009)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Notti solitarie (15/12/2017)

Anna Maria Scamarda vi propone:
 Bambina Mia (11/01/2010)
 Fra le pareti del cuore (05/10/2009)
 L’Incanto d’un piccolo borgo (01/12/2009)

La poesia più letta:
 
A Mugghieri dù Mari! (07/12/2009, 13381 letture)

Anna Maria Scamarda ha 10 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Anna Maria Scamarda!

Leggi i 2081 commenti di Anna Maria Scamarda


Leggi i racconti di Anna Maria Scamarda

Le raccolte di poesie di Anna Maria Scamarda


Autore del giorno
 il giorno 16/02/2018
 il giorno 22/06/2016
 il giorno 11/07/2014
 il giorno 28/08/2012
 il giorno 22/08/2010

Autore della settimana
 settimana dal 01/02/2016 al 07/02/2016.

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Anna Maria Scamarda? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Anna Maria Scamarda in rete:
Invia un messaggio privato a Anna Maria Scamarda.


Anna Maria Scamarda pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Canti

Giacomo Leopardi è ritenuto il maggior poeta dell’Ottocento italiano e una delle più importanti figure della letteratura (leggi...)
€ 0,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Considerazione dell'autore
«Rileggendo questi miei versi, scritti e pubblicati nel 2010, una considerazione che oggi mi sorge spontanea è l'importanza di recuperare le nostre risorse spirituali interiori, quelle che ci hanno fatto pensare e soprattutto agire nel bene e per il bene, qualora le dure prove della vita ci avessero condotti a disperderle. Affinché, sentendoci un tutt'uno con l'Amore, si possa essere sempre in grado di sperare e scorgere che anche dal male, da tutto ciò che è in contrasto con i Valori Universali Immutabili e Inconfutabili, possa sorgere una multiforme fioritura di bene. Trovo che i commenti degli amici autori siano stati tutti appropriati ai versi. Ispirati da Kahlil Gibran: un autore che amo particolarmente. Grazie. Vi abbraccio. Anna Maria.»
Inserita il 14/08/2015  

Anna Maria Scamarda

Il Giardino del Profeta Riflessioni
Che significa essere?
Già
Io me lo chiesi
Nel batter di quella pioggia
Che interrogava il vento
E il vento mi sospinse là dove
A Oriente
Sorge sempre la Luce
E mi stupì lo sguardo del Sole
Nei miei occhi
Che s'aprivano adagiati
Sull'erba di un Giardino
Rivisitarlo?
E come?
Non potrei toglier nulla
All'integrità dei suoi fiori
E delle sue spine
Li adagerò
Invece
Su un letto di rugiada
Dove ogni stilla
E' lacrima del tempo
Che tiene in grembo l'Amore
E li condurrò qui
Fra "i compagni del vento"
Dove altre anime
Insieme alla mia
S'inebriano ogni giorno
Al respiro della brezza
"Specchio dell'Io più Grande"
E loro
Ed io...
Saremo.

"Qui dove giacciono i semi di ieri e di domani, mille volte sepolti dal vento, ci ritroveremo con questi fiori, in questo Giardino.
Così come ora, e allora, noi saremo, amando la vita.
E seguiremo la bellezza anche quando ci condurrà sull'orlo del precipizio;
giacché dove non c'è bellezza null'altro esiste.
Ed essere derubati, ingannati, sì, intrappolati e poi derisi, e tuttavia guardare a tutto questo e sorridere, sapendo che arriverà una primavera nel nostro giardino e danzerà tra le nostre foglie.
Sapendo che se solo una delle nostre finestre è aperta verso Oriente, non resteremo mai vuoti.
E saremo saggi, pur senza estranearci dai folli; forti, ma non per disfare i deboli.
E sapere che il Santo e il peccatore sono fratelli gemelli, e che l'uno è nato solo un attimo prima dell'altro, il cui Padre è il nostro Grazioso Sovrano.
E saremo semplici e schietti con i vecchi e con le vecchie, sedendoci con loro, all'ombra delle antiche querce.
E andremo in cerca di un poeta anche se egli vive di là dai sette fiumi, sentendoci in pace con lui, senza nulla volere, non dubitando di nulla, senza nessuna domanda sulle labbra". (Kahlil Gibran)


Anna Maria Scamarda 15/04/2010 01:42| 19| 4825

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

Nota dell'autore:
«I versi, traggono ispirazione dall'Opera di Kahlil Gibran: "Il Giardino del Profeta", da cui prendono il titolo.
In calce alla poesia, ho voluto citare fedelmente parte del pensiero del Poeta. - Catania 15/01/2010 -
»


 

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Il cammino di un'anima che saggiamente percorre il giardino dell'anima.
E in questo percorso saranno adagiate stille di lacrime fra "i compagni del vento"...
Complimenti all'autrice.»
Doraforino (04/01/2012) Modifica questo commento

«sono amante degli scritti di gibran, e trovo notevole questa poesia, complimenti»
Citarei Loretta Margherita (04/01/2012) Modifica questo commento

«indubbiamente questi versi sono un canto a quell'anima universale che si agita in ognuno di noi ... solo che dovremmo fare più attenzione a ciò che l'intimo spesso ci sussurra ... piaciuta»
Club ScrivereRasimaco (20/04/2010) Modifica questo commento

«La sostanza vera dell'essere è la gioia che comprende anche il dolore... la saggezza che non si estranea dalla follia... il Santo che sa di essere fratello del peccatore, e di vivere con lui, come fiori piantati nello stesso Giardino...
Riflessione sentitissima...»
Antonella Scamarda (18/04/2010) Modifica questo commento

«Di una profondità estrema questi versi, mi hanno coinvolto tantissimo. L'ho letta e riletta, dà un senso di gioia..." A Oriente sorge sempre la luce..." "E loro ed io... Saremo" è un inno alla vita, a questo dono che è la nostra anima, il nostro "Giardino"... Una meravilgia, come meravigliosa è la citazione, Anna Maria! La conservo per rileggerla.»
Rossella Gallucci (17/04/2010) Modifica questo commento

«Sempre belle e suggestive le tue liriche. Il poeta che ti ha ispirato è preferito anche da me. Straordinario anche l'abbinamento. Insomma lo splendore dell'opera è completo.»
Giorgio Lavino (17/04/2010) Modifica questo commento

«Essere? una domanda che in moti ci facciamo. Ho letta con attenzione questa poesia che cattura il lettore a leggere questi versi concatenati con grande eleganza, bellissimi come lo sguardo del Sole negli occhi che s'aprivano adagiati sull'erba di un Giardino. Tanti applausi per te e spero che ti arrivino scroscianti. Anna, le tue parole colorano di sentimento le bellissime tue poesie! Un abbraccio»
Daniela Pacelli (15/04/2010) Modifica questo commento

«Versi eleganti e sapientemente scritti nel designare questo percorso vitale dell'anima che appare come un meraviglioso giardino in cui cogliere le rose nella loro integrale bellezza con i petali, ma anche con le spine...
Adoro la poesia di Gibran è di alto valore spirituale e con la tua poesia sei riuscita a ben valorizzarla.
Sublime lirica, meritevole e di gran pregio. Tanti fiocchi rossi. Piaciutissima.»
Club ScrivereAngela Rainieri (15/04/2010) Modifica questo commento

«Un cammino alla ricerca del senso della vita... riflessioni preziose, dalle quali trarre profonda analisi... nei tuoi versi diventano POESIA! Inchini!»
Barbara Rossi (15/04/2010) Modifica questo commento

«lirica bellissima che invade i cuori con le emozioni che hai trasmesso
serenità e pace queste i doni che altamente sono diffusi in questi versi
una gradevole lettura in cui ho apprezzato l'ispirazione che le ha permesso di scrivere questi versi brava complimenti»
Moreno il Duca (15/04/2010) Modifica questo commento

«Una lirica espressiva di profondo contenuto umano... letta con estremo piacere,è già segnalata ma mi unisco al coro!»
Antonella Bonaffini (15/04/2010) Modifica questo commento

«la vita è fatta di petali e spine ma entrambi fanno la rosa "il dono" del giardino e guardare sempre ad Oriente e capire che il prossimo come anche io posso avere debolezze ed allora saremo specchio a SUA immagine
Magistrale sublime poesia»
Giovanna De Santis (15/04/2010) Modifica questo commento

«...un cammino denso di ostacoli che, lentamente, cechiamo di superare nel tempo con la forza di volontà, con l'esperienza e con quella insita forza interiore che ci guida in un meraviglioso sentire dell'universo tutto...
Piaciutissima lirica»
Silvia De Angelis (15/04/2010) Modifica questo commento

«Cercarsi dentro per "essere" e condividere con gli altri il nostro sentire.
Così l'ho letta. Arriva dalla tua poesia una gran pace.
Amo Kahlil Gibran, Grazie per questa lettura»
Club ScrivereVeitla (15/04/2010) Modifica questo commento

«Versi, i tuoi, parole, le sue, che mi hanno pervaso d'emozione pura, facendomi sentire, per un attimo, parte del TUTTO, unita saldamente alle molecole delle anime ferme nel tempo. Immensa poesia... GRAZIE.»
Kiaraluna (15/04/2010) Modifica questo commento

«Un cammino dell'anima, che si chiede, che si interroga, che si pone problematiche che vanno aldilà della superficie delle cose. dovremmo farlo tutti, e forse capiremmo quanto sia futile ciò che questa società ritiene importante. bella poesia, molto apprezzata e condivisa.»
Salvatore Ferranti (15/04/2010) Modifica questo commento

«Una lirica ricca di emozioni e sentimento. Metafore suggestive e bellissime immagini arricchiscono di un fascino particolare questi versi dolcissimi. Tratti poi da un poeta che è uno dei miei preferiti. Lirica condivisa e apprezzata.»
Club ScrivereVivì (15/04/2010) Modifica questo commento

«Il cammino alla ricerca della pace interiore è arduo e pieno d'insidie. Quante sono le volte che ci siamo scoraggiati? Non le contiamo nemmeno più... Tuttavia, una volta affrontati i venti di tempesta, la corrosiva pioggia, il buio delle tenebre, finalmente arriveremo al giardino... ed al suo sole... Ci sono dei giorni in cui ci credo anch'io.»
Club ScrivereNemesis Marina Perozzi (15/04/2010) Modifica questo commento

«Una lirica che esprime un grande sentire e che dona grande emozione. Il giardino della nostra vita è fatto di molteplici sensazioni, un ventaglio di emozioni. Non tutto ciò che vi è racchiuso è positivo, ma tutto va a corollare il sogno della vita e cosa sia l'essere è assai difficile da dire. Forse commistione di attimi di vita in spicchi di cielo. Bellissima e interessantissima ispirazione. Complimenti a questa poetessa. Splendidi versi!»
Raggioluminoso (15/04/2010) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Riflessioni
Betlemme
Il Principio D'Ogni Cosa
Eppure... Una Porta Mai Spenta
Scrivi
L'anima fra le dita
I tempi dell’anima
Non tace mai il cuore
Or dolore è l'assenza di te
E mi cerco
Lo stalliere
Se... oltre la porta dei torti
Saremo Liberi
I figli Della Speranza
Il Respiro dell'Anima
Riflessi d'acqua
L'anima e il cuore
Sentirti
Ho udito l’eco di albe raggianti dipinte dal cuore d’ali piccine
Io e il mio cuore
I Giardini di Marzo
Ché poesia... è leggerezza d'intento
La morte... è solo un’altra Luce
Dove sorridono gli angeli
Vertigini
Castelli di sabbia
Non si mendicano i Sogni
Ove foschìe s'addensano
Quando il giorno chiude le sue ali
La lavanda dei piedi
Lì dove il mare luccica
E le stelle parevano occhi a scrutarle il cuore
Fra la mente e il cuore
Gesù o Barabba?
Inventati una fiaba
Fra lo spazio vuoto d'una lacrima e un sorriso
Sul cielo azzurro della leggerezza
Le Giubbe Rosse
Il tappeto dell'anima
Trascinati dal Vento dell'Amore
I Doni
I versi muti dell'Anima
La Porta Stretta
La Voce della Coscienza
Per dipingere l'Alba di domani
Una virgola di cielo
La Bohemè
Follia
I vicoli del cuore
E'... quando
Il Giardino del Profeta
E' un Frammento di Pace
Echi
Vuol Festa Al Cielo... L'Anno Che S'Appresta
L'Avvento: Atto Unico
Al tuo Canto Libero
A Leopardi
A un passo da noi ... il domani
Parametri
La Luce del domani

Tutte le poesie



Premio Scrivere 2011
Cosi è l’Amore Amore (Se tu mi dimentichi)
Nuvole Tema libero
Fra la mente e il cuore Nikos Kazantzakis (Avete il pennello, avete i colori, dipingete voi il paradiso e entrateci)
Sbattendo le ali contro le stelle… Vittime da zolfo e piombo

Anna Maria Scamarda
 I suoi 14 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Una storia d’altri tempi (07/11/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Scelta d’Amore (03/05/2018)

Una proposta:
 
Scelta d’Amore (03/05/2018)

Il racconto più letto:
 
Una storia d’altri tempi (07/11/2010, 1428 letture)


 Le poesie di Anna Maria Scamarda



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it